21/10/14

Colazione al panificio Davide Longoni, Milano

 

Stamattina mi rimetto in pari con qualche post arretrato, che iniziare la giornata scrivendo di colazioni belle mi mette sempre di buonumore.
Sono stata al panificio Davide Longoni qualche settimana fa, in un sabato mattina milanese un po' grigio che aveva bisogno di una partenza golosa.
E meno male avevo fatto scorta di zuccheri, mi sono serviti per sopravvivere alle due ore successive passate in fila per entrare a questa mostra qui e arginare tentativi di sorpasso da parte di ineleganti insospettabili signore (il concetto di aspettare il proprio turno senza sgomitare è troppo difficile da assimilare, vero?).
In ogni caso, ancora ignara di quello che mi avrebbe aspettata dopo, mi sono lasciata inebriare da questo luogo riposante, accogliente e curato.
Innanzitutto: hanno un orto.
Un orto vero, con file di piantine e tutto il resto, e non mi importa se è tutta fuffa perché green è di moda eccetera, siamo in centro a Milano e un giardinetto del genere, del tutto inaspettato, è pace per i sensi. Si può sostare sui tavoli di legno grezzo, tornare dentro per ordinare un secondo trancio di pizza (niente servizio al tavolo) e, cosa più importante, ci si muove lentamente, quindi la fretta la si lasci fuori.
Buono il cappuccino così come i succhi di frutta biologici e le torte (ho assaggiato caprese e crostata all'albicocca): per le brioches dovrò ripassare perché, pur non essendo tardissimo, purtroppo erano terminate.
Il pane e la pizza sono golosi e fragranti, tra i migliori assaggiati in zona, preparati con farine macinate a pietra e lievitati naturalmente.
Da provare anche per un panino farcito in pausa pranzo, tenendo però presente la scarsità dei coperti.

 
Costo: circa 4 euro per un cappuccino e una fetta di torta
 
Via Tiraboschi 19, Milano
 
http://www.panificiodavidelongoni.com/

Aperto tutti i giorni, anche la domenica.
 


 
 
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                  
 

15/10/14

Birthday party {girl} : idee per un compleanno

Oggi vi porto in mezzo al turbine di glitter e lustrini che mi ha inghiottita mentre cercavo ispirazioni per un compleanno undicenne. Sto scegliendo tema e colori per la piccola festeggiata {che tanto piccola più non è, quindi non basteranno palloncini e cupcakes per animare la festicciola, mi dovrò armare di inventiva}. Per il momento la situazione è questa: pochissimi giorni a disposizione per organizzare tutto, fare la spesa e sfornare birthday cake e dolcetti, la mia bacheca Pinterest in collasso.
Io ritaglio coroncine e tags e non riesco a ricordare un mondo pre-cannucce a righe!
Ecco alcune delle idee che mi piacciono di più...
 





 



09/10/14

Bologna Foodie Guide

Vi porto con me a Bologna per 13 ore all'insegna del cibo (ma va?), dalla colazione all'ultimo bicchiere di vino della giornata. Che ne dite? Fatemi sapere se l'idea di una piccola guida del genere può piacervi, sto pensando di prepararla per le città che conosco meglio.
Partiamo!

 
ore 8 | FRAM
 
Per iniziare bene la giornata, ci vuole una delle colazioni migliori di Bologna: Fram è un bar caffetteria dagli arredi vintage e colorati, molto luminoso grazie alle grandi vetrate che si affacciano su via Rialto. Aperto anche a pranzo con tanti piatti vegetariani / vegani, al mattino ha un'ampia scelta di torte del giorno, croissant (anche integrali / veg), pane e marmellate biologiche, succhi di frutta, infusi e centrifugati, cappuccini con latte di mucca / di soia / di mandorla.
 
Via Rialto 22
Tel. 333 435 5545
 
ore 10 | ZAZIE
 


Pausa leggera ed energetica con i centrifugati di Zazie! Due negozi in centro storico, uno a fianco di via dell'Indipendenza, l'altro in via D'Azeglio. Da Zazie si ordinano smoothie da passeggio da personalizzare con nocciole, cannella, cranberries e cacao, oppure frullati (anche con latte di riso) e centrifugati di frutta o verdura.
 
 
Zazie
Via Malcontenti 13 / Via D'Azeglio 23/b
Tel. 334 624 0718
 
 
 
ore 13 | PRIMA DELLA PIOGGIA
 
Pausa pranzo nascosta sotto i portici, in un posticino a fianco della caotica via dell'Indipendenza. Da Prima della pioggia si mangiano piatti creativi che sono l'incontro magico di ingredienti provenienti da diverse regioni italiane: burratina con crudo di Parma, passatelli asciutti con fonduta di pecorino e carciofi, burger di Chianina e cartoccio di feta al forno con origano greco, per citare qualcosa dall'attuale menù.
I piatti comunque cambiano spesso e soddisfano diverse esigenze, per una pausa rapida ma molto golosa, con costi contenuti. 
 
Via de' Falegnami 14
Tel. 051 271296
 
 
 
 
ore 17.00 | CREMERIA FUNIVIA
 
Pronti per una cialdina di metà pomeriggio? Il gelato della Cremeria Funivia è irresistibile, probabilmente il più goloso di Bologna. Gli ingredienti utilizzati sono di alta qualità e i gusti originali e personalizzati: per me San Luca (cioccolato bianco con riso soffiato) e lampone.

Cremeria Funivia
Piazza Cavour 1/d
 
ore 21 | CAMERA A SUD

Camera a sud è un luogo caldo e accogliente, colorato da fotografie appese, mostre temporanee e libri che sembrano lasciati lì la ospiti precedenti. Perfetto per un aperitivo o per terminare la serata con un calice di vino e un buon tagliere di salumi (e un cestino di crescentine fumanti, ovviamente). Ampia scelta di etichette, e due selezioni speciali ogni mese. 
Ci sono pochi coperti, meglio prenotare per tempo.
 
 
Camera a sud
Via Valdonica 5
Tel. 051 095 1448
 
 
 

06/10/14

Cicchetteria Officina N.1, Reggio Emilia



Nuova apertura in città!
Officina N.1 ha inaugurato da pochi giorni portando un'ondata di allegria, ombre e cicchetti veneziani al centro di Piazza Fontanesi, e ho deciso di provarlo con un'amica per un aperitivo di metà settimana.
Lo spazio, ispirato ai Bacari, i bar veneziani in cui si spizzica qualcosa in piedi bevendo un'ombre di vino, è piccolo ma arredato con cura e colore: è sviluppato in profondità e ci sono piastrelle bianche, mensole con libri e vasetti di vetro, lunghe luci sottili appese, piccoli tavolini e qualche seduta a ridosso del banco.
La specialità qui sono proprio gli aperitivi a base di stuzzicherie veneziane, i cicchetti appunto, segnati sulla lavagna all'ingresso e in bella mostra dietro il vetro del bancone: i prodotti utilizzati sono freschi, quindi si va ad esaurimento scorte e arrivando tardi si rischia di trovare la scelta un po' ridotta.
I cicchetti consistono in piccoli assaggi, principalmente di pesce, che spaziano dal fritto misto ai calamari ripieni, dal polipo con lime al baccalà mantecato. Tutto è preparato in anticipo e viene intiepidito in microonde sul momento.
In più si possono scegliere i tipici tramezzini veneti arrotolati e ben panciuti, oppure piccoli gnocchetti farciti con salume e sottoli.
Il cibo è buono (mi sono piaciuti molto i calamaretti ripieni), ma serve un po' di rodaggio. 
Le nuove avventure hanno bisogno di incoraggiamento, e considerato che hanno aperto da una decina di giorni e soprattutto che certi piatti non sono facili da riproporre riscaldati, la partenza promette molto bene. Per quanto riguarda il bere, nient'affatto secondario: si possono scegliere spritz classici o nella variante veneta (con oliva e vino fermo dalla botte), calici di ottimo vino a 2,5 euro (Merlot, Chardonnay, Verduzzo e Refosco) e cocktails.
Da riprovare anche a pranzo (la sera apre dalle 18) o nella formula take-away.
Chiuso domenica e lunedì.
 
 
 
Costo: 3 euro per uno spritz; 3 euro ogni cicchetto di pesce; 2,5 i tramezzini.
 
Piazza Fontanesi 1/F, Reggio Emilia
 
 
 









LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...